Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.

Questo sito web è in vendita.
Se vuoi acquistarlo telefona allo 090-8966103.
Dalle basi della crittografia ai Key Signing Party
Articolo pubblicato online il 29 aprile 2008

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Lezione online vocale e gratuita
Dalle basi della crittografia ai Key Signing Party
Marted 29 Aprile alle 21.00
A cura di Giacomo Rizzo

Una presentazione di un’oretta che introduce ai concetti alla base della crittografia e spiega motivazioni e funzionamento dei Key Signing Party, a cui seguir uno spazio dedicato alle domande degli studenti.

La vera novit del secolo scorso l’invenzione di una tecnica crittografica che utilizza chiavi diverse per cifrare e per decifrare un messaggio, facilitando incredibilmente il compito di distribuzione delle chiavi. Infatti in questo caso non c’ bisogno di nascondere le chiavi o le password: c’ una chiave per crittografare, che chiunque pu vedere, e una per decifrare che ha solo il destinatario. In altre parole, se A vuole ricevere un messaggio segreto da B, manda a B una scatola vuota con un lucchetto aperto senza chiavi. B mette dentro il messaggio, chiude il lucchetto, e rimanda il tutto ad A, che l’unico ad avere le chiavi. Chiunque pu vedere passare la scatola, ma non gli serve a niente. A non deve correre rischi con le sue chiavi.

Un key signing party una riunione di persone che usano il sistema di crittografia PGP e GPG, durante la quale ogni partecipante ha la possibilit di firmare la chiave degli altri. I key signing party aiutano in modo consistente a estendere la propria rete di fiducia, inoltre offrono un’opportunit per discutere di questioni sociali e politiche che riguardano la crittografia forte, la sovranit e le libert individuali, dell’implementazione di tecnologie crittografiche, o perfino degli sviluppi futuri del software libero per la crittografia.

Il docente
Giacomo Rizzo consulente informatico e studente del Politecnico di Milano, ha seguito sin dalla sua nascita il progetto HANC (www.hancproject.org) del quale ancora oggi uno dei coordinatori. Da sempre appassionato di informatica e curioso per indole, oggi lavora esclusivamente con software e licenze OpenSource.
Cura www.free-os.it

PER ACCEDERE E’ NECESSARIO, PARALLALLELAMENTE ALL’USO DELLA WEBCHAT,
AVER INSTALLATO L’APPLICATIVO TEAMSPEAK (i dati verranno comunicati
nella chat all’inizio dell’incontro).
Per maggiori informazioni su come entrare in classe:
http://www.oilproject.org/HowDoesItWork



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33