Legali.com

il sito degli avvocati italiani

Home > Diritto civile > Diritto ambientale > Danno ambientale, chi può agire in giudizio?

Danno ambientale, chi può agire in giudizio?

martedì 6 febbraio 2007, di Francesco Pagano

Il Dlgs 152/2006 attribuisce al solo MinAmbiente il potere di agire in via risarcitoria davanti al Giudice ordinario, ma non nega ai danneggiati la possibilità di chiedere il risarcimento dei danni diversi da quelli dell’inquinamento del sito.

Lo ha affermato la Corte di Cassazione (sentenza 29855/2006), così respingendo la richiesta di annullamento delle statuizioni civili di una sentenza penale avanzata in un ricorso.
La sentenza (premesso che le norme ex Dlgs 152/2006 si applicano ai giudizi promossi dopo il 29 aprile 2006), ha anche affermato che la concentrazione nello Stato dell’azione risarcitoria, con il coinvolgimento degli Enti locali sul cui territorio si è verificato il danno ambientale solo in sede istruttoria e di suddivisione del ricavato, "quasi si trattasse di enti soggetti sottoposti a tutela dello Stato", potrebbe porre problemi di legittimità costituzionale.


Vedi on line : Rete Ambiente