Legali.com

il sito degli avvocati italiani

Home > Diritto penale > Guida in stato d’ebbrezza alcoolica

Guida in stato d’ebbrezza alcoolica

mercoledì 11 aprile 2007, di Antonino Daniele Pagano

M.L. da Mantova ha chiesto una consulenza in tema di guida in stato d’ebbrezza alcoolica.
Lunedì dopo Pasqua è stato fermato dalla Polizia Stradale che gli ha intimato di sottoporsi all’esame dell’etilometro.
Il risultato, neanche a dirlo, è stato l’immediato ritiro della patente ed un verbale di contestazione per guida in stato d’ebbrezza.
Il tasso alcolemico misurato dall’apparecchio è stato pari a 0,63 mg/ml.
M.L. è rimasto sorpreso dalla determinazione con cui gli agenti hanno operato il ritiro della patente e gli hanno mosso la contestazione poichè, almeno così afferma nella mail che ci ha inoltrato, non era affatto brillo. Dopo il comprensibile sfogo, M.L. ha però ammesso di aver "bevuto una grappa" poco prima del controllo di polizia : unica bevanda alcoolica assunta quel giorno.
Ricordo che, secondo il testo vigente del C.d.S., per chi supera il tasso alcolico in 0,5 mg/ml è previsto:
a) il ritiro immediato della patente;
b) la pena dell’arresto fino ad un mese o l’ammenda da 258 a 1.032 euro;
c) la sospensione della patente di guida per un periodo di tempo che può variare da quindici giorni a tre mesi;
d) la decurtazione di 10 punti patente (il doppio per chi ha conseguito la patente da meno di tre anni).
L’etilometro è in grado di misurare il tasso di alcolemia attraverso l’analisi dell’emissione gassosa per espirazione polmonare. Il fatto che M.L. avesse da poco assunto la bevanda superalcolica non lo ha certo aiutato a superare indenne il controllo.
La comune esperienza rammenta che è sufficiente assumere una birra media per superare il tasso di alcolemia massima tollerato dalla legge per chi si pone alla guida di veicoli a motore.
Adesso ad M.L. non rimane che attendere il provvedimento sanzionatorio del Prefetto di Mantova che disporrà la sospensione di validità della sua patente e la conseguenziale decurtazione dei punti patente. Poi, dovrà affrontare il processo penale avanti al Giudice di Pace competente per territorio. Con buona pace dei sensi e l’augurio che da oggi in poi possa evitare di bere prima di mettersi alla guida della vettura.

dott. A.D. Pagano p. avv.

Messaggi