Legali.com

il sito degli avvocati italiani

Home > News > Bando di concorso delle borse di studio n. 1 e 2 del 2014 dell’Associazione (...)

Bando di concorso delle borse di studio n. 1 e 2 del 2014 dell’Associazione "Camera Europea di Giustizia"

martedì 8 aprile 2014, di Francesco Pagano

Il Presidente dell’Associazione Culturale “Camera Europea di Giustizia†in conformitàcon quanto stabilito dallo Statuto dell’Associazione ed in linea con gli scopi scientifici di quest’ultima delibera per l’anno 2014, il concorso a n. 2 borse di studio inerenti al progetto culturale “Premio Camera Europea di Giustizia†per incoraggiare gli studi e le ricerche nel settore delle scienze giuridico-sociologiche:
- la n° 1 del 2014: PER LA CONOSCENZA DEI PROPRI DIRITTI, FIN DALL’ETÀ SCOLASTICA - indirizzata agli allievi del penultimo ed ultimo anno della scuola secondaria di II grado; da svolgersi, anche in gruppo, e, ove possibile e ritenuto, con l’ausilio di un tutor laureato.
“Il Parlamento Europeo, il Consiglio e la Commissione, dopo molte variazioni nel corso degli anni hanno proclamato, solennemente, (G.U. 2012/C-326/02) LA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL’UNIONE EUROPEA (www.cameradigiustizia.com). TALE CARTA SI ARTICOLA IN SETTE TITOLI, PER COMPLESSIVI 54 ARTICOLI. Il candidato, dopo aver studiato la CARTA, SELEZIONI - motivando - GLI ARTICOLI DI OGNI TITOLO, valutati più rilevanti. Descriva, brevemente, un ipotetico caso concreto di ritenuta violazione di ogni articolo trattato, COLLEGANDO, E SEMPRE MOTIVANDO, IL TUTTO ALLE NOSTRE NORME/PRINCIPI COSTITUZIONALI, che li tutelano†.
- la n° 2 del 2014: L’INGABBIAMENTO DELL’AVVOCATURA - indirizzata agli avvocati, giuristi e laureati ingenere.
“Da anni, da varie parti, anche istituzionali, principalmente il Parlamento, si pone in essere, consapevolmente o inconsapevolmente (aggravante), un’attivitàche, di fatto, si TRADUCE IN DUE FATTORI: DA UN LATO un ingabbiamento della professione forense in genere; in un ridimensionamento della nobilissima funzione difensiva e, quindi, una DELEGITTIMAZIONE della figura dell’AVVOCATO; DALL’ALTRO, specularmente, in una notevolissima, reale compressione dei DIRITTI DELLA PERSONA. Il candidato laddove ritenga sussistere, anche in parte, quanto sopra, ne individui, commentandole, le fonti normative - ivi l’ordinamento giudiziario - succedutesi in questi ultimi decenni, anche alla luce delle nostre norme costituzionali e di quelle, prevalenti, anche giurisprudenziali, dell’Unione Europea nelle sue articolazioni†.
L’Associazione Camera Europea di Giustizia valuterài lavori pervenuti ed, a suo insindacabile giudizio, inviteràgli autori degli elaborati ritenuti MERITEVOLI ad illustrare e dibattere le proprie tesi in un apposito convegno che si terràin Napoli - e di cui verranno comunicati giorno, ora e luogo - nel corso del quale i candidati prescelti e che avranno inviato - a mezzo e-mail all’indirizzo info@cameraeuropeadigiustizia.com - dichiarazione di accettazione all’intervento, riceveranno “Menzione d’Onore†.
Ai candidati che interverranno al convegno, residenti fuori regione, verràofferto il pernottamento per due notti, per due persone. Per i gruppi di studenti, modalitàa concordarsi. Le domande di ammissione, ed i relativi elaborati, dovranno pervenire entro il 30 Novembre 2014 secondo le modalitàindicate dal regolamento di concorso pubblicato on line sul sito www.cameraeuropeadigiustizia.com. È necessario che ciascun partecipante (o gruppo) preannunzi entro il 15 novembre 2014 l’invio dell’elaborato all’indirizzo e-mail suindicato.

La locandina del bando