Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.

Questo sito web è in vendita.
Se vuoi acquistarlo telefona allo 090-8966103.
Articolo pubblicato online il 9 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

Principio di diritto.

La Suprema Corte, con sentenza n. 10266/2018, pubblicata il 27 aprile 2018, statuisce il seguente principio di diritto: “secondo il diritto dell’UE e le norme, anche tecniche, di diritto interno, le firme digitali di tipo CAdES e di tipo PAdES sono entrambe ammesse e (...)

Articolo pubblicato online il 17 maggio 2018
Ultima modifica il 16 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

1. La normativa di riferimento.

2. Dal ricorso per revocazione è sospeso il termine per ricorrere in Cassazione (Cass. ord. n. 11832/2017).

3. La sentenza è oggetto di revocazione per “svista percettiva sull’intero oggetto del contendere” (Cass. Ord. n. 7617/2018).

4. E’errore revocatorio (...)

Articolo pubblicato online il 19 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

A norma dell’art. 92, comma 1, secondo periodo, D.P.R. n. 917 del 1986, «le rimanenze finali, la cui valutazione non sia effettuata a costi specifici o a norma dell’articolo 93, sono assunte per un valore non inferiore a quello che risulta raggruppando i beni in categorie omogenee per natura e per (...)

Articolo pubblicato online il 23 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

La CTP di Salerno, con una sentenza depositata lo scorso 14 maggio, ha dichiarato nullo, per difetto di sottoscrizione, l’avviso di accertamento firmato digitalmente e notificato in via ordinaria prima del 2018 (allorquando il d.lgs n. 217/2017 ha esteso l’obbligo digitale anche agli atti (...)

Articolo pubblicato online il 23 maggio 2018
Rubrica : Software

Il Regolamento europeo 679/2016 in materia di protezione dei dati personali pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 4 maggio 2016, è entrato in vigore il 24 maggio 2016 e è applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018.

Per aiutare lo studio legale (...)

Articolo pubblicato online il 29 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

1. Il giudicato tributario.

2. Il giudizio di ottemperanza.

3. E’ ricorribile per Cassazione ex art. 111 cost la sentenza di ottemperanza contenente un giudizio sull’operato del commissario ad acta ( Cass. n. 22877/2017).

4. I limiti del giudice di ottemperanza (Cass. n. 27861/2017; (...)

Articolo pubblicato online il 31 maggio 2018
Ultima modifica il 30 maggio 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

L’avvio del processo tributario telematico (PTT) si colloca nell’ambito del processo di digitalizzazione della giustizia (già attuato nel processo civile).

Il PTT dal 15 luglio 2017 è attivo su tutto il territorio nazionale, a conclusione di una graduale estensione iniziata il 1˚ dicembre 2015. (...)

Articolo pubblicato online il 7 giugno 2018
Ultima modifica il 6 giugno 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

Le sospensive nella Legge n.44 del 23 febbraio 1999 (modificata dalla Legge n. 3 del 27 gennaio 2012)

1.Premessa.

2. Requisiti soggettivi.

3. Condizioni dell’elargizione.

4. Tipologie e termini di sospensione (art.20, commi 1-6 L.n.44/1999.

4.1. Presupposto di operatività: tempestiva (...)

Articolo pubblicato online il 7 giugno 2018
Rubrica : Formazione giuridica

L’Università degli Studi di Genova (UNIGE), Dip. di Giurisprudenza, ha attivato la Seconda Edizione del Corso di Perfezionamento in “DIRITTO SPORTIVO E PENALE DELLO SPORT”

Il Corso si articola in complessive 68 ore di formazione, si terrà da ottobre 2018 a febbraio 2019, e si propone di offrire (...)

Articolo pubblicato online il 21 giugno 2018
Ultima modifica il 19 giugno 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

La Corte Costituzionale mercoledì 20 giugno 2018 in pubblica udienza (Relatore Amoroso) decide sulle eccezioni di incostituzionalità sollevate con l’ordinanza n. 59 del 22/11/2016 della Commissione Tributaria Regionale di Milano – Sez. Settima – (in G. U. n. 18 del 03/05/2017) che, in relazione agli (...)

Articolo pubblicato online il 21 giugno 2018
Ultima modifica il 16 giugno 2018
Rubrica : Diritto commerciale e tributario

L’atto di pignoramento presso terzi, anche quando è predisposto nelle forme previste dall’art. 72-bis D.P.R. n. 602 del 1973, in tema di esecuzione esattoriale, ha la natura di atto esecutivo e, quindi, di atto processuale di parte.

La fidefacienza di cui all’art. 2700 cod. civ. è riservata ai (...)

















L’atto di pignoramento presso terzi, anche quando è predisposto nelle forme previste dall’art. 72-bis D.P.R. n. 602 del 1973, in tema di esecuzione esattoriale, ha la natura di atto esecutivo e, quindi, di atto processuale di parte.
La fidefacienza di cui all’art. 2700 cod. civ. è riservata ai soli atti pubblici, sicché si rivela infondata l’affermazione secondo cui il pignoramento eseguito dall’agente di riscossione fa piena fede, fino a querela di falso, dell’attività compiuta per la sua redazione, inclusa l’effettiva allegazione dei documenti ivi menzionati.
Piena conferma di ciò si trae anche dalla previsione, contenuta nell’art. 49, comma 3, D.P.R. n. 602 del 1973, secondo cui «le funzioni demandate agli ufficiali giudiziari sono esercitate dagli ufficiali della riscossione».
In sostanza, nell’ambito dell’attività dell’ufficiale di riscossione, occorre distinguere il caso in cui egli esercita le funzioni proprie dell’ufficiale giudiziario, rispetto alle quali assume la veste di pubblico ufficiale ed è conseguentemente dotato dei poteri di fidefacienza previsti dagli artt. 2699 e 2700 cod. civ.; dal caso in cui agisce quale operatore privato ed è quindi sprovvisto dei citati poteri.
Mentre la notificazione dell’atto di pignoramento costituisce funzione tipica dell’ufficiale giudiziario, sicché all’agente di riscossione che ad esso si sostituisce vanno riconosciuti gli stessi poteri, altrettanto non può dirsi per la stesura dell’atto medesimo, che non rientra fra le attribuzioni dell’ufficiale giudiziario, ma costituisce un atto di parte.
Consegue, in ultima analisi, che le affermazioni contenute nell’atto di pignoramento presso terzi predisposto dall’ufficiale di riscossione non godono, al pari di quelle contenute in un qualsiasi atto processuale di parte, di alcuna presunzione di veridicità fino a querela di falso.
Va dunque affermato il seguente principio di diritto, secondo la Corte di Cassazione – Terza Sezione Civile – con la sentenza n. 26519 depositata il 09/11/2017:
"L’atto di pignoramento presso terzi eseguito dall’agente di riscossione ai sensi dell’art. 72-bis D.P.R. n. 602 del 1973 in sede di esecuzione esattoriale, sebbene preordinato alla riscossione coattiva di crediti erariali, non acquisisce per ciò stesso la natura di atto pubblico, ai sensi e per gli effetti degli artt. 2699 e 2700 cod. civ., conservando invece quella di atto processuale di parte.
Consegue che l’attestazione ivi contenuta delle attività svolte dal funzionario che ha materialmente predisposto l’atto (nella specie, concernente l’allegazione di un elenco contenente l’indicazione delle cartelle di pagamento relative ai crediti posti in riscossione) non è assistita da fede pubblica e non fa piena prova fino a querela di falso, a differenza di quanto avviene quando l’agente di riscossione esercita - ex art. 49, comma 3, D.P.R. n. 602 del 1973 - le funzioni proprie dell’ufficiale giudiziario, ad esempio notificando il medesimo atto".

Lecce, 16 giugno 2018

AVV. MAURIZIO VILLANI
Avvocato Tributarista in Lecce
Patrocinante in Cassazione
www.studiotributariovillani.it - e-mail avvocato@studiotributariovillani.it

Identificazione

Attualità

Alcune foto
a caso

Ultimi commenti

Guida in stato d’ebbrezza alcoolica
La competenza per questo reato appartiene al Tribunale in composizione monocratica. Nella (...)

Giustizia : CdM approva ddl Mastella , penalisti proclamano astensione
Una precisazione nel DLL Mastella ci sono molteplici interventi di stampo inquisitorio sul cpp (...)

Giustizia : penalisti ribadiscono critiche a riforme Mastella
Ovviamente non posso che convenire con quanto denunciato dalle Camere Penali, altresì la (...)

evento a venire

Non di evento a venire

Sul web

                                                           
Dal 1 Aprile 2009 l’intero patrimonio legislativo
Software per gli avvocati italiani, gestionale
Portale giuridico, servizi per l’avvocato, (...)
I propri diritti di fronte all’avvocato (...)
Richiesta Visure catastali on line. Visure su (...)

Statistiche del sito

  • Numero totale di visite:
    1856636 visitatori
  • Numero di pagine visitate:
    2400209 pagine
  • Media da 365 giorni :
    281 visite per giorno
  • Giorno più importante
    il 21-07-2016
    con 4350 visitatori
  • Oggi :
    12 visitatori
  • Attualmente online:
    3 visitatori
  • Questo sito contiene : 231 autori 21 rubriche 2040 articoli 3 commenti 37 parole chiavi 59 siti inseriti
  • Ultimo articolo pubblicato :
    il 21 giugno 2018
    "RISCOSSIONE DEI TRIBUTI L’ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI"


Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33