Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.

Questo sito web è in vendita.
Se vuoi acquistarlo telefona allo 090-8966103.
Quando la giustizia troppo lenta
Articolo pubblicato online il 13 marzo 2008

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Scalpore ha destato la notizia che a Gela si celebrato un processo di mafia che ha richiesto otto anni per scrivere la sentenza. Nel frattempo, i boss condannati sono a piede libero.

Invece a Catania la procura ha chiesto il rinvio a giudizio del giudice Edi Pinatto per omissione di atti d’ufficio in relazione al mancato deposito della motivazione della sentenza del processo ’Grande oriente’ conclusosi a Gela nel 2000.

Maggiori dettagli sulla stampa:
- Mafia, otto anni per scrivere una sentenza: boss condannati tornano liberi. E’ polemica
- Otto anni per la sentenza, boss liberi - Scotti: "Sono tempi inaccettabili"
- Mafia: Tenaglia, 8 anni per scrivere una sentenza gravissimo
- Otto anni per scrivere una sentenza, boss liberi
- La giustizia lumaca di Gela

- MAFIA; CHIESTO PROCESSO PER GIUDICE CHE RITARDA SENTENZA



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33